Vetralla – Sutri – Campagnano – La Storta

image

Lasciamo Vetralla continuando le nostre tappe nella Tuscia Viterbese.

image

image

Passiamo dalle Torri d’ Orlando, antica abbazia di cui si è persa memoria.

image

La tappa fila via liscia.. muscoli, gambe, testa, cuore sono liberi di andare…

image

image

image

image

E finalmente l’antichissima cittá di Sutri…

image

image

image

Cittadella medievale arroccata sù uno sperone di tufo. Luogo di pellegrini giá dall’antichità. Il mitreo e l’anfiteatro di epoca romana sono da lasciarci a bocca aperta.
Troviamo accoglienza dalle suore di clausura insieme ad altri ragazzi.

image

La vita del pellegrinaggio è scandita dal tempo, dal sole. Ci si alza prestissimo e si vá a letto dopo una buona cena.. noi rispettiamo questa buona norma e la mattina voliamo fuori dai nostri sacchi a pelo, rimettiamo le nostre poche cose negli zaini e via, verso Campagnano.
N.B Ho scritto le “nostre” poche cose nello zaino, ma avrei dovuto dire le ” mie”.. la mia compagna di viaggio si è portata l’indispensabile, secondo i suoi parametri..ora ditemi voi se 3 confezioni di latte di mandorla, bacche di goji, creme per tutte le parti del corpo (anche quelle più nascoste), set unghie e una quintalata di fazzoletti+salviette sono essenziali……..
Comunque la tappa ci riserva delle sorprese…

image

image

image

Incontriamo Francesco. Un pellegrino, un uomo che ha deciso di vivere e non di accontentarsi di sopravvivere, una persona che ha scelto…un anima affine.. tanto da restare con noi fino alla fine di questa avventura…

image

image

image

image

Arriviamo tutti e 3 a Campagnano chiaccherando, con la fatica e il sudore in secondo piano…Troviamo ospitalità in un oratorio e dopo un abbondantissima cena, a cui si è unita anche Cristina, un altra viandante come noi, crolliamo nelle nostre brande.

image

image

Ecco come si presentano sti due al mattino in direzione La Storta….
Tappa bella, lunghetta, ma che noi, grazie all’aiuto di Francesco (lazialissimo della zona dei castelli romani di Rocca dei Papi) tagliamo e prendiamo scorciatoie, e deviazioni, che ci portano a trovare gallerie e tesori (naturali) nascosti.

image

image

image

Martina è presa benissimo….

image

Quindi decidiamo di fare con calma…il tempo è splendido e il caldo è soffocante. …ma insieme ce la facciamo…Siamo a 17 km da Roma…

image

Ho un pensiero in testa giá da qualche tempo.
Se hai commesso un errore, non perdere tempo a flagellarti. Assumersi la responsabilità, non significa continuare a ripeterti quanto sei stato stupido. Renditi conto invece che hai fatto certe scelte, che ti hanno portato a essere dove sei ora. Tutto quello che devi fare è esaminare quelle scelte…Le risposte sono giá dentro…
3 parole Tufo, Scegliere, Erbe

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...